La Precisione e l’attenzione ai dettagli è la terza delle Soft Skills dell’Ambito Gestione del Contesto.
È una abilità confinante con la gestione dello spazio e del tempo e come queste ultime va gestita con una particolare attenzione al QB, cioè al quanto basta, senza esagerare nel troppo per evitare che essa possa incidere negativamente sulla attenzione agli obiettivi da raggiungere e sulla speditezza della nostra azione.
Ma se applicata adeguatamente questa Soft Skill si rivela essenziale per la qualità dei nostri risultati e della nostra vita.
Possiamo dunque imparare ad essere precisi e veloci contemporaneamente? Certamente si; con consapevolezza e con un buon allenamento potremo arrivare ad agire nello stesso tempo con precisione, meticolosità, accuratezza, metodicità e, insieme, rapidità.
Ottenendo in tal modo una lunga serie di risultati positivi. Possiamo cioè aumentare la nostra capacità di concentrazione, diminuire la percentuale dei nostri errori (recuperando in tal modo ampiamente il maggior tempo impiegato nell’attenzione ai dettagli e nel controllo finale delle nostre attività); possiamo rendere migliori le nostre capacità di ascolto delle comunicazioni e di attenzione ai contesti in cui ci troviamo, aumentare il nostro interesse per ciò che facciamo, le nostre motivazioni, la nostra abilità organizzativa, la nostra capacità di memorizzazione, la nostra produttività sul lavoro e in generale in tutti i nostri impegni, la capacità di individuare e correggere i nostri errori, e di evitare inutili distrazioni, la possibilità di assaporare i piccoli momenti della vita e le nostre emozioni positive, la capacità di vivere l’attimo, di essere, come si dice, nel qui e ora, aumentando in tal modo anche la nostra felicità.
Senza dimenticare che una buona accuratezza incide significativamente sul piacere e il gusto di fare le cose e sulla soddisfazione per il risultato raggiunto.