La seconda Skill dell’ambito Gestione delle Relazioni è la Gestione delle Informazioni.
A tutta prima questa Soft Skill potrebbe apparirci di secondaria importanza, ma in realtà, se ne approfondiamo gli aspetti, capiremo che non è meno fondamentale delle altre.
Le informazioni rappresentano il contenuto della comunicazione e ci permettono di interagire con la realtà; il loro flusso può arrivare a noi o partire da noi.
Oggi siamo letteralmente bombardati da una immensa e continua quantità di informazioni, sia dai nostri rapporti diretti con gli altri, di persona, telefonici, di corrispondenza, sia dai cosiddetti mass media, l’insieme dei mezzi d’informazione e di divulgazione quali giornali, riviste, cinema, radio, televisione, internet (pensiamo al recente e dilagante fenomeno dei social, e anche delle cosiddette fake news, le notizie spazzatura diffuse con il deliberato intento di disinformare o diffondere bufale attraverso i mezzi di comunicazione).
Ogni giorno riceviamo informazioni in quantità decisamente superiore alla nostra capacità di memorizzazione, e anche di razionale comprensione, e la loro gestione è, nella nostra quotidianità, uno dei più importanti fattori di stress e di ansia.
Diventa perciò estremamente utile riuscire a filtrare le informazioni, a comprendere e a separare quelle importanti da quelle non importanti, quelle prioritarie da quelle secondarie, quelle utili da quelle inutili o dannose, quelle vere da quelle false, ed essere in grado di intuire le parti importanti e quelle meno di una informazione complessa, nonché l’attendibilità della fonte di informazione.
Quanto alle informazioni che partono da noi, potremo imparare quali fornire e quali no, a chi e come trasmetterle, quando evitare di divulgarle, ci alleneremo a comprendere in quali modi e tempi fornirle, con quale livello di dettaglio, quando è possibile e utile essere trasparenti e quando no, ci abitueremo ad utilizzare sensibilità, capacità di intuizione, buon senso e rispetto delle regole, evitando sgradevoli e a volte pericolose conseguenze.
Impareremo infine ad organizzare al meglio le informazioni, elemento fondamentale di una buona gestione aziendale,
Saremo perciò capaci di gestire al meglio le informazioni che ci arrivano o che forniamo, sia nella vita privata che negli ambienti sociali, lavorativi e professionali.