La fiducia in noi stessi è alla base di tutte le Soft Skills.
Ed è la conseguenza della buona conoscenza delle nostre capacità, evitando i pregiudizi negativi su di noi, sia nostri che di coloro che, talvolta dalla nostra infanzia, hanno espresso, spesso a sproposito, giudizi negativi sulle nostre doti individuali.
La mancanza di fiducia in se stessi è un freno all’azione, insicurezza nell’esecuzione, talvolta autoboicottaggio e comunque perdita di valore del nostro operato.
La fiducia in sé stessi è la prima delle sei Soft Skills relative alla gestione dell’individuo.
La sua mancanza deriva spesso dal giudizio pesantemente negativo che noi diamo a noi stessi o che pensiamo che gli altri ci diano.
Impariamo invece ad avere consapevolezza e stima delle nostre forze, capacità, risorse e della nostra esperienza, nonché della nostra volontà di apprendere sempre e migliorare.
Impariamo a isolare e a eliminare quelle voci autogiudicanti dentro di noi.Acquisiamo consapevolezza dei nostri pregi, e possiamo così confrontarci lealmente con chiunque, senza complessi di nessun genere.
Conosciamo e accettiamo anche i nostri difetti, per evitare che la fiducia in noi stessi diventi boria e arroganza.
Viviamo con attitudine positiva, il che non significa essere sempre ottimisti fuori della realtà, ma considerare tutte le risorse e gli strumenti per risolvere i problemi e le situazioni, migliorando così anche la nostra autostima.